abeo liguria onlus
abeo liguria onlus
accoglienza infografica accoglienza infografica
Sportello
Progetto Accoglienza per i piccoli pazienti onco-ematologici

Lo Sportello Accoglienza di ABEO LIGURIA è stato aperto alla fine del 2005 all'ingresso del reparto di onco-ematologia allo scopo di incrementare e sviluppare il sostegno che l'Associazione da sempre offre alle famiglie.
Attraverso una figura professionale presente quotidianamente, che possa fornire risposte concrete e colga le necessità delle famiglie, si offre un supporto soprattutto nei primi momenti di disorientamento dopo essere stati informati della malattia, identificando i diversi bisogni sociali: alloggio, trasporto, informazioni sulle facilitazioni previste dalla legge, situazioni sociali particolari, problematiche inerenti la condizione di cittadini stranieri, coordinamento con i gruppi di volontari.
L'attività dello sportello di accoglienza nel corso degli anni si è ampliata e modellata sulle diverse esigenze delle famiglie che presentano caratteristiche sempre più complesse. A causa delle crescenti difficoltà economiche e dell'aumento dei pazienti stranieri, sempre più spesso si rende necessaria la vera e propria presa in carico dell'intero nucleo familiare da parte dell'associazione.
È attiva con il Servizio Socio Sanitario del Gaslini una stretta collaborazione per cercare di semplificare i vari iter amministrativi e dare risposte sempre più veloci ai bisogni dei piccoli pazienti e delle loro famiglie.

Casa Accoglienza Casa Abeo
Casa Accoglienza Villa Canepa
Casa Accoglienza Capitani Coraggiosi
Case Abeo

Il reperimento di un appartamento è uno dei maggiori problemi per le famiglie che vengono da fuori Genova, e di conseguenza anche per la nostra associazione: infatti nell'80% circa dei casi i bimbi provengono da altre regioni e da paesi stranieri.
L'assegnazione degli appartamenti alle famiglie avviene secondo criteri di priorità stabiliti di concerto con i medici e le caposala, fermo restando che, in caso di maggiore disponibilità di appartamenti, gli stessi vengono comunque attribuiti da Abeo Liguria alle famiglie ritenute in maggiore difficoltà, rispettando il principio della rotazione per permetterne la fruizione al maggior numero di soggetti possibile.

L'ospitalità Abeo Liguria attualmente è articolata come segue:

Villa Canepa presso le Suore Minime del Sacro Cuore in Via Redipuglia, a pochi passi dal Gaslini: 7 piccoli appartamenti più una sala giochi con un bellissimo giardino.

Casa dei Capitani Coraggiosi presso il Sorriso Francescano dove sono stati realizzati 8 mini appartamenti con una grande zona comune dove è possibile ritrovarsi con i volontari per condividere momenti di svago e serenità.

La Casa dei Capitani Coraggiosi nasce grazie alla generosa donazione da parte della signora Fernanda Giavarini, vedova del comandante Fioravante Sbragi, scomparso nel 2012, a favore di Abeo Liguria e con questo aiuto l’Associazione ha reperito una struttura dove ospitare 8 bambini con i loro genitori durante il periodo delle cure e permettere loro di essere seguiti in regime di Assistenza Domiciliare.
La Casa si trova in via Riboli presso il sorriso Francescano ed è composta da 8 miniappartamenti con una grande zona comune dove potranno ritrovarsi, non solo i piccoli pazienti ma anche i genitori, in uno spazio accogliente e riscaldato dalla presenza dei volontari.
Il nome della Casa è in onore del Comandante Fioravante e di suo figlio Carlo, pilota come il papà e scomparso prematuramente in un incidente aereo, ma è anche dedicato ai bambini di Abeo Liguria, piccoli capitani coraggiosi che si trovano ad affrontare le difficoltà della malattia.

Adotta un appartamento

Con una donazione di importo variabile compreso tra € 300 e € 3.600 a seconda dell'aiuto che si vuole dare, è possibile adottare uno o più appartamenti delle Case Abeo garantendone così per un anno la copertura delle spese di affitto, utenze e gestione.
Per l'intero anno di adozione all'esterno del locale adottato sarà affissa una targa riportante il nome del donatore, un modo per lasciare il segno!

Patronato Acli
Patronato Acli

Da tempo ormai, lo sportello ha avviato anche una collaborazione con il patronato Acli.Un funzionario del patronato ACLI offre alle famiglie un servizio di assistenza perinformazioni, e consulenza su:

  • Domande per l'accertamento dell'invalidità civile
  • Riconoscimento handicap
  • Richiesta congedi parentali retribuiti previsti dalla L. 104
  • Domanda di assegni familiari per un minore inabile

Back To Top